NoG20; lunga notte e sveglia presto

Tema: Proteste
Data: 07/07/2017
Di: RRN

La polizia ha attaccato ieri la manifestazione “Welcome to hell” praticamente sul nascere. Spray al pepe, manganellate e idranti sulla folla. La massa inizialmente dispersasi è riuscita a ritrovarsi e dare vita ad una manifestazione spontanea durata quasi tutta la notte. Giungono nel frattempo anche notizie dal Schanzviertel dove sono scoppiati dei disordini e degli scontri tra gruppi di manifestant* e polizia davanti alla Rote Flora (spazio occupato autonomo). Il clima è bollente in città, limitare la libertà di manifestare è solo benzina sul fuoco.

La notte è stata lunga ma questa mattina si è ripartiti presto. Diverse azioni militanti sono state effettuate in alcune parti della città perse di vista dalla polizia, troppo intenta a mostrare i muscoli in centro. Un blocco nero con diverse centinaia di persone – divisosi poi in gruppetti – ha marciato questa mattina nel distretto di Altona effettuando danneggiamenti, scritte di protesta e bruciato delle automobili. Il fumo saliva sul cielo di Amburgo mentre i G20 si preparavano al primo giorno delle “discussioni”. La polizia ha chiamato oggi inoltre dei rinforzi da altre città tedesche mentre il summit è iniziato in ritardo a causa delle proteste in centro. Infatti verso le 10 è partita anche la manifestazione “Color the red zone” organizzata dal gruppo BlockG20. Diverse migliaia di persone hanno manifestato con abiti colorati marciando nella zona blu in direzione della zona rossa. La polizia si è confermata per quello che sa fare meglio, attaccando * manifestant* del BlockG20 con spray al pepe e manganellate. Diverse ferite leggere e un* persona in condizioni gravi a causa di uno shock. Anche se divisa, la protesta ha trovato comunque – malgrado la rambo repressione – il modo di proseguire. Bloccate importanti vie del traffico tramite un sit-in, e la protesta continua.

(Foto – FB enough is enough)

Leave a Response