Prepotenza contro gli ospiti ad Amburgo

Tema: Repressione
Data: 09/07/2017
Tradotto da: https://www.jungewelt.de/blogs/g20hh/314161

I treni in ritardo non sono una rarità alla stazione di Amburgo. Tuttavia sabato sera è stata la polizia a provocare i prolungamenti nelle partenze. Il capo delle operazioni si è escogitato infatti una sorpresa particolare per i passeggeri del treno speciale contro il G20.

I viaggiatori e le viaggiatrici del “Sonderzug” – condotti su una piattaforma bloccata – si sono dovut* far riprendere in video e fotografare individualmente dalla polizia, la quale ha annunciato di voler apportare tale materiale fotografico al registro in relazione alle proteste degli ultimi giorni. Espresse anche delle minacce di arresto. A causa di ciò il clima si è scaldato, visto che all’arrivo della polizia – poco prima di mezzanotte – mancavano solo dieci minuti alla partenza pianificata del treno. Momento nel quale, causa l’imposizione fotografica, solo una minoranza de* passeggeri era potuta salire sul treno e pronta per partire.

Alla fine il team legale di Amburgo è riuscito a convincere gli agenti ad evitare un controllo integrale di tutt* i/le passegger*. Al grido di “Anticapapitalista” vengono chiamati gli ultimi e le ultime passegger* a salire sul treno, che finalmente può intraprendere il suo viaggio in direzione del sud della Germania e della Svizzera.

(Foto – JungeWelt – Henning V. Stolzenberg)

Leave a Response